Ipertermia

ipertermia

L’ipertermia è una terapia fisica di ultima generazione che prevede l’applicazione di calore, in una determinata area del corpo, affinché possa verificarsi un effetto terapeutico, facendo attenzione affinché le zone circostanti non subiscano variazioni di temperatura. Spesso in ortopedia e traumatologia sportiva, vengono proposte terapie basate sul calore, anche se ciò può risultare in controtendenza con la classica applicazione del ghiaccio. È pertanto fondamentale capire l’azione della temperatura nel caso di infortunio. Esistono quindi due fasi ben distinte nel recupero da un infortunio:

La prima è quella immediatamente successiva al trauma in cui bisogna bloccare il processo traumatico applicando appunto terapia fredda.

La seconda fase molto importante prevede invece il calore per favorire la circolazione sanguigna e una ossigenazione dei tessuti e favorire una completa guarigione.

 

COME AGISCE L’IPERTERMIA?

L’onda si propaga dalla superficie dei tessuti verso l’interno, e mentre procede si attenua, cioè perde energia elettromagnetica che viene trasformata in calore. Per il modo in cui è grossolanamente stratificato l’apparato muscolo- scheletrico (pelle, grasso, muscolo, osso) e per il modo in cui è orientato il campo elettrico dell’onda (prevalentemente parallelo agli strati), a parità delle altre condizioni accade che una maggiore quantità di energia viene depositata nei tessuti maggiormente irrorati di sangue e quindi più capaci di raffreddarsi aumentando la perfusione.

 

QUANDO RISULTA NECESSARIA L’IPERTERMIA?

L’ipertermia è ormai diventata il trattamento elettivo per alcune patologie fisioterapiche importanti dell’apparato osteomioarticolare, e gioca comunque un ruolo fondamentale integrandosi con le altre metodiche nel più generale programma riabilitativo. In particolare l’ipertermia viene applicata con successo nelle seguenti situazioni:

Riduzione della flogosi e della sintomatologia dolorosa da trauma;

Trattamento delle patologie croniche;

Recupero dell’estensione del movimento;

Indicazioni specifiche.

Share by: